• La Storia

LA “SETTIMANA VELICA” DEL CLUB CANOTTIERI ROGGERO DI LAURIA

La “Settimana Velica” nasce nel 1962 su iniziativa del Club Canottieri Roggeri di Lauria, che ne detiene da sempre la titolarità organizzativa.
Storicamente argomentando, si tratta della prima manifestazione sportiva velica multiclasse siciliana, da cui molti altri Sodalizi sportivi presero esempio negli anni a seguire.
L’evento, di cadenza annuale, fu subito battezzato e reso noto al mondo velico regionale come “Settimana Velica di Mondello”; esso rappresentava il trait-d’union ed anche l’intenso e tanto atteso confronto tra la vela dilettantistica, che viveva così il suo momento di gloria, e gli addetti ai lavori, cioè coloro che partecipavano regolarmente alle competizioni regionali da atleti.
Ben presto la “Settimana”, già dalla seconda metà degli anni sessanta, divenne la più importante e partecipata regata della Sicilia, rendendo il Golfo di Mondello colmo di vele e scafi di ogni tipo, con altrettanti timonieri costituenti una flotta sino ad allora mai vista così numerosa.
Il coinvolgimento organizzativo e patrocinante della struttura federale sia regionale che federale della FIV non tardò ad arrivare, rendendo l’evento ancora più prestigioso e ricco di titoli.
Più volte, negli anni, la “Settimana Velica di Mondello” venne abbinata a manifestazioni presenti in calendario nazionale, specialmente nella classe laser dove veniva assegnato, sin dal 1994, il “Trofeo Libero Grassi” , dedicato al Consocio velista del Roggero di Lauria vittima della sopraffazione mafiosa.
Negli anni, la “Settimana” divenne l’occasione ufficiale per la consegna, nelle varie classi, ai primi classificati, di Trofei Challenger Perpetui, dedicati a grandi protagonisti del mondo velico siciliano e nazionale: oltre al Libero Grassi, già sopra citato, si assegnarono la “Coppa Vincenzo Sarulli” all’optimist, la “Coppa Gaspare Sarulli” talvolta alle tavole a vela e talvolta ai Dinghy, la “Coppa Barresi” all’equipaggio doppio del 4,20, il “Trofeo Memi e Mainaldo Maneschi” riservato al vincitore più piccolo di età.
Una numerosissima partecipazione tra gli equipaggi negli anni ottanta si ebbe nella “Settimana” con la ritrovata formula del match – race, cioè il sistema competitivo che vide più scontri, sotto forma di duello, in un limitato percorso marino che rese più avvincente e spettacolare questo particolare sport marinaro.
Ciò avvenne nel corso della trentaseiesima edizione, nel 1998, che segnò una svolta per la partecipazione, in assoluto per la prima volta, di equipaggi stranieri, ben quattro laser timonati da atleti maltesi.
Di qui il ri-battesimo in “Settimana Velica Internazionale del Mediterraneo”, nell’ottica di una sempre maggiore proiezione dell’evento fuori dai confini nazionali.
Da quest’anno la nuova Dirigenza, insediatasi nel marzo scorso, ha deciso di conferire alla manifestazione un impulso crescente che possa renderla gradualmente sempre più prestigiosa, come si conviene ad una regata così “longeva” giunta alla sua 55^ edizione.
E’ prevista la presenza di circa 100 equipaggi nelle classi Optimist, Laser, Dinghy 12p, Techno 293 e RS:X; la manifestazione sarà resa molto visibile dalla presenza di media specializzati per la effettuazione di riprese televisive anche in mare.
Confidiamo nel sostegno di sponsors a cui sarà garantita la massima visibilità, come già avvenuto in precedenti edizioni.

#LAURIA

SEGUICI SU INSTAGRAM
Background

Settimana Velica

 

REGISTER NOW